head

Amsterdam: è solo la città degli eccessi?!

Amsterdam: è solo la città degli eccessi?! - NEW - quante storie vi hanno raccontato i vostri amici, magari al bar, su Amsterdam?! quante balordaggini avete fatto ad #Amsterdam? Dite la veritá... Eppure Amsterdam è stato lo scenario perfetto per il nostro slow travel, fra placidi canali, arte e foliage.

Annunci
head

Viaggio in Autunno: il Foliage

Il clima si rinfresca, la mente si riempie di nuovi propositi, di nuovi obiettivi; il cielo si tinge di colori più carichi, le nuvole danzano a ritmo del vento e io ascolto più musica e m'incanto ad osservare le foglie che, dolcemente, cadono, ritornando alla terra, alle loro origini. La natura anche quando muore ci dona colori meravigliosi, quadri, che cambiano ogni momento. E allora basta un viale pieno di foglie, un raggio di sole che attraversa le chiome degli alberi, per sentirmi subito in pace, serena. Si l' autunno ė la mia stagione preferita.

Head_citta#2

Pechino – La città proibita #2

Pechino - La città proibita #2 Come si svolgeva la vita di una concubina imperiale? Cosa rappresentano i diversi simboli all'interno della Città Proibita? Scopritelo leggendo qui! Salve genteee!! Voglio continuare a parlarvi della Città Proibita, stavolta però voglio parlarvi dell’interno della città. Come vi scrivevo nel precendete post la Città Proibita a Pechino è il complesso imperiale più grande mai costruito. All’interno ogni area è scandita da un portone con delle mura che precedono l’area successiva e così via, man mano che proseguirete diritti d’avanti a voi accederete in zone anticamente inaccessibili. Ogni portone e ogni zona ha un suo nome particolare in puro stile cinese. Non ve li dico perché 1) non li ricordo e 2) sono talmente lunghi ed esagerati che non li ricordereste nemmeno voi; ma sono tipo “Il Portale della Celestiale bellezza”, “La fluttuante Scoreggiona Malvagia”, “Il passaggio del Dragone Onduloso” insomma su questo stile ecco…

Head_Emanuela_Novella_ph_Cina_unviaggioperdue_2807

La Cina

Vi racconterò di un sogno, un sogno che ha tempi immemori, ambientato in un’atmosfera nebbiosa che cerca di farsi strada fra delle montagne carsiche, frutto di secoli e secoli di erosione, che, immobili sovrastano acque color giada, acque testimoni di conquiste, teatro di battaglie e scoperte epocali; scoperte partorite da uomini figli di un canto romantico e senza tempo che ancora oggi risuona fra le valli di una terra dimenticata, se non fosse per un pennello di un’artista che, con il suo inchiostro nero come la notte, ne avesse riportato i confini e le leggende, avvolte in rotoli di stoffa, difesi da una seta rossa, rosso come il sole che sovrasta i cieli della Cina.

La Sicilia – Catania

...Che dire passeggiare per Catania è davvero piacevole e rilassante. Il cibo, come in tutto il resto della regione è squisito, i paesaggi incantevoli e tipici. Viaggiare on the road in Sicilia a mio avviso è il metodo migliore per visitare tutte le peculiarità di questa splendida isola. Non solo mare e sole ma anche storia, folklore e quotidianità in una terra ricca di tradizione e gente meravigliosa.

La Sicilia – Taormina

Passeggiare per il corso Umberto e perdersi fra i profumi dei fiori e i sapori è un esperienza unica. Le granite sono eccelse, e le spremute di arance le trovate fra le mani di tutte i turisti. I negozi sono pari al livello della bellezza della città.