Mercato di Damnoen Saduak

Ciao viaggiatori!!Vi torno a parlare della Thailandia, più precisamente del

Damnoen Saduak Floating Markets
Sicuramente un hight light da spuntare quando si organizza un viaggio in Thailandia. E’ da vedere indubbiamente. “Maaa” c’è sempre un MA quando si inizia così un articolo. 

Nell’articolo precedente vi ho fornito un itinerario punto per punto per visitare al meglio Bangkok (secondo noi di Unviaggioperdue).
Un focus su questo mercato è d’obbligo, quindi, perché  nell’articolo precedente non l’ho descritto in maniera positiva.
Troppa, davvero, troppa gente; per nulla autentico. “Maaa” (è un articolo dedicato ai Maaa e quindi vi lascerà con una forte sensazione di indecisione) dicevo: “Maaa” resta comunque un luogo suggestivo, dove è impossibile non immaginarsi un mercante dell’800 che sguazza in un fiumiciattolo lurido con tante libellule che tentano un atterraggio.
D’altro canto risulta noioso gestire la giornata con 30 min di remata fra bancarelle e paccottiglie, si perché gli oggetti in vendita sono tutt’altri che romantici, a meno che Hello Kitty non susciti in voi sentimenti profondi…
mercato-gal

Ma è davvero cosi importante viaggiare con un’aspettativa, un
pre-giudizio su un luogo turistico?

Cioè prima di andare lo sapevamo, grazie ad internet, che non era un mercato di locali fatto per i locali, ma quasi un set cinematografico per i turisti. Cosa pretendevamo?! Voglio dire: pare quasi un abitudine del viaggiatore cercare di compiere un viaggio dove nessun aereo può portarlo, un viaggio che non necessariamente si ferma in un luogo e dove forse non c’è bisogno di portare con se il passaporto, parlo del viaggio nel tempo. Se ci pensate la gran parte dei siti di interesse hanno a che fare con i “luoghi in cui un tempo…” luoghi in cui si può toccare un sasso o accarezzare un fiume, creare un solco un’ impronta che forse 1000 anni fa ha ha creato nello stesso punto un’altro uomo, un’altra donna , un’ essere umano di cui non sappiamo e non sapremo nulla ma abbiamo condiviso nel tempo e nello spazio uno stesso e identico istante.
Poetico no? sembra quasi un concetto da Interstellar… ma vi garantisco che io e l’altra parte di Unviaggioperdue ci pensiamo spesso a questa folle cosa… ma, pensateci un’attimo, non è forse cosi? altrimenti che senso ci sarebbe nell’ostinarsi a cercare uno stesso luogo uguale a milleMila anni fa. Penso a Roma. Penso a Parigi, a Palmira…improvvisamente il mercato di Damnoen Saduak non mi sembra più di tanto turistico e posticcio. Penso piuttosto che  l’uomo ha sprecato un’ enorme eredità.
E allora lasciamo perdere i viaggi storici e puntiamo tutto su quelle belle nazioni in via di sviluppo che costruiscono nuove cattedrali e nuove opere per contenere dei svavillanti, lucidi e laccati centri commerciali…?!
E’ meglio se torno su i miei passi e scrivo del mercato.

Quindi? Si o no?!

Ni se avete poco tempo e So se comunque vi piace l’idea di scorrere per gli stessi torrenti dove delle mondine tailandesi hanno riscritto le sorti della propria famiglia.
Un SI pieno se vi va di chiudere gli occhi e fare un viaggio nella vostra immaginazione, lasciarvi ispirare da quella cultura cosi diversa dalla nostra e che (proprio come la nostra) ha sprecato e svenduto una tradizione vecchia di secoli, la cui unica cosa vera che è rimasta e che rimarrà nel tempo, sono le mani rugose di una donnina solerte che per pochi bhat vi traghetterà nel tempo.

 

Come arrivarci?

Noi abbiamo prenotato on line, pick-up in hotel, 8 am, un van (massimo 6 persone) che ci ha portato in giro a vedere alcune cose nelle estreme vicinanze del mercato. (potete prenotare on line su siti come questo o simili, accertandovi che siano affidabili). Ci vogliono più o meno  un paio d’ore da Bangkok (sia per la distanza sia per il traffico INFERNALE di Bangkok). Arrivati nella provincia di Ratchaburi ci siamo fermati presso un canale e atteso li una barca grande a motore (banana boat) ci ha portato a fare un giro per  canali, questa passeggiata seppure rumorosa mi è piaciuta di più perché abbiamo visto come i locali vivono in questa provincia fatta di canali e rigoli d’acqua.
Dopo questo giro siamo tornati al punto di partenza fatto qualche tratto a piedi e ci siamo ritrovati in pieno mercato, abbiamo camminato a piedi fra le bancarelle e fatto le foto da i moli che sporgevano sul canale, la foto in evidenza dell’articolo vi può dare un’idea di come è fatto il mercato. Non ci sono ponti e quindi non potete andare da un versante all’altro del canale. A meno che non prendiate una tipica zattera traghettata dalle donne thai per partecipare al rito dello scambio merce/soldi fra una barchetta e l’altra. Noi abbiamo comprato della frutta come potete vedere dalle foto.

Quanto costa?

Noi abbiamo prenotato on line pagato circa 50€ che comprendeva anche il pranzo, i giri in barca, il van climatizzato (che con il traffico di Bangkok vi fa evitare un aerosol di gas di scarico), tempo libero al mercato, visita ad una farm di elefanti SCONSIGLIATISSIMA (sconsiglio TUTTE le farm a Bangkok) vi dico solo che ho pianto e pregato di andare via e la visita al Rose Garden un parco a tema in cui vi parlo nell’articolo precedente, che consiglio. Il solo giro in barca, piccola, costa circa 150bht . Arrivare nel distretto di Damnoen Saduak  è possibile anche con il bus (affollato e lento) ed anche con il taxi (vi spennano perché NON attivano il tassametro, a meno che non vogliate perdere tempo a contrattare eh…). Il pick-up come abbiamo fatto noi si può prenotare anche nella hall dell’hotel in cui alloggiate (i tour operator sono pressappoco gli stessi ve ne renderete conto dai mini van) o dai millemila negozi di tour che troverete in giro per Bangkok, a prezzi sicuramente inferiori.

Per il resto vi lascio alle foto, che seguono molto quello che ho scritto, toni saturi, non sfavillanti, inquadrature un po’ decadenti e un focus sulle donnine, protagoniste indiscusse della sequenza fotografica.
Vi continuerò a parlare di Thailandia??!! SIIII!
Annunci

3 pensieri su “Mercato di Damnoen Saduak

    • manu ha detto:

      Ehh vedi Silvia è un articolo pieno di Maaaa 😂😂😂😂 …guarda per due ore di macchina andare sSOLO li no non lo rifarei…ma dato che abbiamo visto altre cose tipo il Rose Garden è una cittadina sui canali molto caratteristica…ne è valsa la pena; ma solo il mercato 👎🏻

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...