Bora_Bora_@unviaggioperdue_Emanuela_Novella

Un buon viaggio inizia da un buon letto!

Non importa come si prenoti, se in rete o in agenzia; non importa nemmeno se sia famoso o a conduzione familiare, l’importante è che sia pulito, comodo e, preferibilmente, in una posizione ottimale. Di cosa parlo? Ovviamente dell’albergo! A meno che non siate in camper o  in tenda, qualsiasi tipo di viaggiatore voi siate, vi è sicuramente capitato di scegliere l’albergo adatto a voi, fare ricerche su ricerche, leggere recensioni e spulciare fotografie, per concedervi il giusto riposo per il viaggio dei vostri sogni.
In tutti i viaggi che abbiamo affrontato siamo giunti alla conclusione che posizione+vicinanza a trasporto pubblico+assenza di moquette+buon rapporto qualità prezzo sia la formula adatta noi meglio se il letto è enorme e comodo! Infatti se ci pensate la camera d’albergo  in quei giorni diventa la vostra ‘casa’  o per meglio dire un’estensione della vostra camera da letto!

A Guilin siamo stati in ostello, in un’abitazione tradizionale cinese, letto su una pedana rialzata ma materasso sottilissimo, legno dappertutto, tutto eco compatibile; a New York hotel sulla Broadway vista mozzafiato ma camere minuscole, disagio?! assolutamente no un design funzionale non ha sacrificato niente seppure la stanza era 8mq! Bora Bora ovviamente over water con tanto di pavimento in vetro. E voi ricordate una camera che ha lasciato un segno indelebile nella vostra memoria?

Sicuramente una stanza confortevole (indipendentemente da quanto la si paghi) preannuncia un viaggio piacevole; io non sono tanto pignola sulla scelta della camera, adoro il campeggio, amo gli ostelli, ma sfido chiunque a non desiderare quelle bellissime camere che vediamo sulle copertine dei cataloghi! E non è tanto strano questo nostro desiderio perché professionisti del settore le studiano tutte per creare diversi stili per arredare la camera da letto perfetta, quella più in sintonia con il nostro gusto, quella che ci farà sentire a casa (o  addirittura meglio che a casa) seppure a chilometri e chilometri di distanza. Sentirsi a proprio agio, riposare bene e concedersi qualche comfort in più permetterà di essere più carichi il giorno seguente. Noi in viaggio siamo macchine da guerra maciniamo chilometri a piedi e viviamo poco la stanza, ma devo ammettere che quando poi rientriamo il primo desiderio è quello di tuffarsi su un lettone comodo. Quindi che siate dei pignoni o dei macina chilometri io vi consiglio di scegliere per bene la vostra camera, leggete qualche recensione e guardate qualche foto.  Bene cari viaggiatori ora tocca a voi
Fra queste qual’è la vostra preferita? Commentate sono curiosa! 
Camera da letto minimalista di Студия Павла Полынова homify.it
Camera da letto moderna di A4estudio
di A4estudio homify.it
Camera da letto in stile scandinavo di Egue y Seta
di Egue y Seta homify.it
Постель : Camera da letto in stile asiatico di Nada-Design Студия дизайна.
Camera da letto eclettica di Belimov-Gushin Andrey
House 1 : Camera da letto rurale di Opera s.r.l.
Camera da letto eclettica di Egger`s Einrichten

di Egger`s Einrichten homify.it

 

Non dimenticate di condividere!! Al prossimo post sognatori.
Manu
Annunci

20 pensieri su “Un buon viaggio inizia da un buon letto!

  1. ursaeminor ha detto:

    Ciao Manu bentornata! Bel post!
    Personalmente la mia modalità di viaggio prevede di stare in stanza il meno possibile. A volte non torniamo neanche per andare in bagno ;P
    Tutto perchè tendo a non sprecare nessun minuto prezioso utile per vedere o fare qualcosa nella meta raggiunta (con tanti sacrifici aggiungo).
    Ho pernottato sia in camere dal contenuto spartano che in stile “Concetta Mobili” (hahah te la ricordi?) e mi è capitato anche di dormire in sgabuzzini strettissimi!
    Passo anche sul materasso scomodo, tanto si tratta di poche notti. L’essenziale per me è la pulizia (lenzuola a prova di luminol) e discrezione dei gestori.
    Che sogno BoraBora!

    Liked by 2 people

    • manu ha detto:

      Heyyylaaaa compagna di avventure! Io neppure sono pignola ma devo ammettere di essere un allergica patologica 😔 Quindi uno sguardo in più per la scelta della camera lo butto…anche se devo ammettere che non ha mai significato dover spendere di più o cambiare zona oramai c e tanta scelta anche per gli ostelli

      Liked by 1 persona

  2. Culturefor ha detto:

    Ahahah l’albergo senza moquette è un classico!!!
    Solitamente non cerco alberghi di design ma puliti, economici e con mezzi pubblici nelle vicinanze.
    Sono due le camere che mi sono rimaste nel cuore: una delle suite dell’MGM con parete/finestra panoramica sulla Strip a Las Vegas (scelta come regalo di compleanno per il mio compagno di viaggio…e per me! Infatti siamo rimasti solo una notte, le altre nel più economico Exaclibur) e la camera con doccia sotto le stelle e pareti fatte di zanzariera in Sudafrica al Kosi Forest Lodge (http://isibindi.co.za/kfl/index.htm): niente luci ma solo lampade ad olio e i rumori della foresta, le camere sono lontane una dall’altra

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...