Ambito premio: il Liebster Awards!

Ed ecco una nuova nomina! Questa volta data dall’interessantissimo blog di: https://claudiodifilippo.wordpress.com
Leggetelo se vi va non e’  pesante e mai scontato.
vi consiglio l’articolo:  L’ Arte io credo una visione molto coerente della fantomatica ricerca dell’ arte. Cos’è il Liebster Awards?! Leggetelo qui Ecco le domande e le risposte:

Lo sai chi ha inventato il Liebster Award 4.0? (perché io non l’ho capito!)
C’era una volta una principessa, in età da marito, tanto bella  quanto istruita, ricca di virtù oltre che di grazie  e leggiadria. Il Re e la Regina tanto amavano quell’unica figlia che gli piangea il core a vederla sposata con il primo borghese che avrebbe trovato il coraggio di chiederla in matrimonio. Così decisero di emanare un editto e cioè che ogni scrittore, artista o poeta poteva chiedere la mano della virtuosa principessa, salvo sua approvazione. Tutto il popolo rispose con una sonante festa e tutti i giovanotti che si credevan tali da soddisfare la richiesta del Re e della Regina iniziavan a proporsi alla bella. Ma un principe di un regno vicino interessato più ai suoi vizi che alle sue virtù desideroso di zittir una giovinetta tanto saggia decise di cercare un racconto da rubare e spacciare per suo. Così inizio’ la sua ricerca. Nel frattempo in una borgata a confine fra i due regni vi era un giovane, Lieb, senza storia e senza origini, orfano, mediocre, uno dei tanti. Ma Lieb amava la lettura,  amava perdersi nel’ immaginario dello scrittore, l’odore dei libri, la consistenza delle parole. Tanto che senza compenso ripuliva la Biblioteca del Vecchio del villaggio. Ora mentre puliva gli casco’ un libro, sigillato, con un marchio di quelli a cera, integro, nuovo e con un titolo strano: Libro. Il libro si intitolava “Libro” e non aveva autore. Incuriosito e senza volerlo aprire chiede al Vecchio dove posizionarlo, ma esso non  l’ aveva mai visto ne sentito. Così Lieb inizia a leggerlo. I suoi occhi si aprono, le sue orecchie davvero sentono i suoni descritti, i profumi, l’emozioni avevano forme e colori , i personaggi vita e sentimenti; non era come gli altri libri. Era il “Libro”.

Ora poiché io lo so, quel libro, prima ancora era caduto nelle mani della panettiera, che non lo lesse, prima ancora lo porto’ la carovana che trasportava le farine, prima ancora cadde da un albero sopra una carrozza, prima ancora lo uso’ un calzolaio come spessore per il suo tavolo,ma una volta  aggiustato, lo butto’ dalla finestra, prima ancora era nelle mani di un viandante con le scarpe bucate, prima ancora era in un cespuglio in attesa che un viandante lo prendesse per rivenderlo, e prima ancora….insomma non si sa da dove fosse arrivato quel libro. Ma Lieb voleva portarlo alla principessa per donarglielo sapendo che sicuramente lo avrebbe apprezzato. Quando Lieb comunica nella sala reale il suo intento a presenziare vi era anche il malvagio principe che comando’ immediatamente ai suoi scagnozzi di uccidere il ragazzo e rubargli il libro. Ora il Re tanto entusiasta del giovane gli comunica che l’amata figlia si delizia a passeggiare sulla  Scogliera Ombrosa, luogo che ispira le composizioni di liuto della giovanetta. Così Lieb corre da lei e i due solo con gli occhi già si eran innamorati e senza presentazioni Lieb inizia a descrivergli cosa ha provato quando ha letto il Libro, con vigore e poesia, tanto che la principessa si meraviglia di quelle parole mai sentite da nessun cantore, mai lette in nessun poema e incuriosita stringe le mani del suo amato e lui le cede il libro. Ma proprio in quel  frangente il geloso e malvagio principe  scocca una freccia che trafigge il libro e uccide Lieb facendo cadere entrambi giù dalla Scogliera Ombrosa. L’ormai irrimediabilmente triste e celibe principessa, dopo aver esiliato dal suo regno il malvagio principe e dopo aver comunicato che non si sarebbe mai sposata emana un concorso con un editto: Ogni anno,sulla Scogliera Ombrosa, ogni scrittore, artista o poeta avrebbe dovuto donare una sua opera a lei e a tutti i cittadini del villaggio, con la speranza che prima o poi sarebbe spuntato fuori  qualcuno che avrebbe suscitato in lei le stesse emozioni che gli suscito’ Lieb o che sarebbe stato noto il nome dell’autore o una copia di “Libro”; così che nessun altro Libro del Regno della bella e virtuosa principessa sarebbe rimasto sconosciuto e mai letto. Quel concorso oggi lo conosciamo come il Liebster Award La vera risposta è MACCHENESOOO ma la storia è carina, l’ho inventata io, e diventerà una sceneggiatura per la Pixar. XD

Sinceramente, perché pensi che i blogger si scambino questi “premi”? (al di là delle finalità dichiarate e copia-incollate)
Per fare conoscenza e pubblicità, metodo carino perché, ad esempio, gli altri blogger che hai citato io non li conoscevo.
Trovi interessante/utile/divertente il blog che ti ha nominato? (cioè il mio!)
Assolutamente si; lo trovo piacevole, scritto bene e interessante.
Quanto tempo dedichi a leggere e commentare gli altri blog?
Se ho tanto tempo libero, glie ne dedico parte, se ho poco tempo libero, niente.
Quanto tempo dedichi a gestire il tuo blog? (soprattutto a rimirare le statistiche!)
Se ho tanto tempo libero, glie ne dedico parte, se ho poco tempo libero, niente. hahaha
Tra tutto ciò che pubblichi/hai pubblicato nel tuo blog, cos’è che ti da/ti ha dato più soddisfazione?
Mah… non saprei. Questo blog non è nato per soddisfare il mio ego, cioè, non mi propongo questo . L’ho aperto per condividere parte delle mie passioni, e in quanto tali, mi soddisfa in egual modo tutto ciò che pubblico  (nel momento in cui progetto e scrivo) poi magari spero che un domani non mi soddisfino più, così significherà che i miei personalissimi standard si saranno evoluti.
Quanto influisce avere un blog sul tuo modo di comunicare e rapportarti con gli altri?
Niente. Magari l’inverso e’ il modo di comunicare e rapportarmi con gli altri che influisce sulla stesura del mio blog.
Quali sono le condizioni migliori per sviluppare la tua creatività?
Bho! se lo sapessi non perderei tanto tempo nel progettare i miei lavori (quelli retribuiti intendo) XD.
Hai mai fatto teatro, e se sì, ricordi cos’hai provato la prima volta che sei salito sul palco?
Ho lavorato per dei teatri, come scenografa, mai come attrice. Non riesco a imparare le cose a memoria, odio ripetere le cose, non  piace sentirmi dire cosa e come devo esprimermi, non mi piace vedere le persone dall’alto e soprattuto sono un personaggio troppo carismatico per vestire i panni di un altro personaggio hahahah (la verità è che ho la “S moscia” e non mi hanno mai proposto di recitare).
 
È nata prima la frittata o il pollo arrosto?
Prima la Gallina. XD
Ecco le risposte…Ora: dato che io già ho partecipato e già  nominato, quindi, 10 blogger, e dato che  il gioco è bello quando dura poco, e che non saprei più quali risposte e domande inventarmi  “Per i poteri conferitomi dal Re di Gioggionia spezzo definitivamente questa catena!”. Mhuuuahahaha.
Annunci

5 pensieri su “Ambito premio: il Liebster Awards!

  1. manu ha detto:

    Adesso inventerò una nuova favola. Il “Libro 2 – la vendetta” 😂 e via così con una catena… Tipo continua tu la favola…e ogni blogger aggiunge un pezzo… Bella idea eh?! Peccato che non ho un blog di scrittura ma di VIAGGIIIIII 😂😂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...